Home Personale Borse di studio INPS, ecco i bandi in scadenza per figli di...

Borse di studio INPS, ecco i bandi in scadenza per figli di dipendenti pubblici

CONDIVIDI
[pro_ad_display_adzone id=65073] [pro_ad_display_adzone id=102364]

Sono in scadenza, nei primi mesi del 2021, alcuni bandi indetti dall’Inps, per l’erogazione di borse di studio per figli di dipendenti pubblici, personale scolastico compreso.

Li riepiloghiamo di seguito.

Programma Itaca

Il Programma Itaca è un bando di concorso per l’erogazione di borse di studio per soggiorni scolastici all’estero, destinati a figli o orfani di dipendenti o pensionati della pubblica amministrazione, scuola compresa.

Il bando offre a studenti della scuola secondaria di secondo grado un percorso di mobilità internazionale, attraverso la frequenza di un intero anno scolastico, o parte di esso, presso scuole straniere, localizzate all’estero.

L’Inps, in particolare, eroga in favore dell’avente diritto una borsa di studio a totale o parziale copertura del costo di un soggiorno scolastico all’estero, organizzato e fornito da un unico soggetto terzo che garantisca il supporto per l’acquisizione, presso la scuola straniera e quella italiana, della documentazione necessaria per il riconoscimento del periodo di studi trascorso all’estero.

Possono partecipare al concorso i giovani che siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere conseguito la promozione nell’anno scolastico 2019/2020;
  • essere iscritti, all’atto di presentazione della domanda, al secondo o terzo anno di una scuola secondaria di secondo grado;
  • non essere in ritardo nella carriera scolastica per più di un anno.

La domanda deve essere trasmessa entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 11 gennaio 2021.

N.B. Gli studenti interessati a partecipare a un programma all’estero di Intercultura attraverso una borsa di studio del programma Itaca di INPS possono trovare tutte le informazioni e il bando da scaricare alla pagina www.intercultura.it/itaca

SCARICA IL BANDO

Borse di studio per Master

Il bando “Master universitari di i e ii livello e corsi universitari di perfezionamento in italia” prevede invece l’assegnazione di contributi in favore dei figli ed orfani:

  • di iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali
  • di pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici ed iscritti alla Gestione Magistrale.

L’INPS, per l’anno per l’anno accademico 2020/2021, pone a concorso:

  • n. 600 contributi per gli aventi diritto della Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali/Gestione dipendenti pubblici;
  • n. 200 contributi per gli aventi diritto della gestione Assistenza Magistrale.

L’importo massimo di ciascun contributo è € 10.000,00.

La domanda deve essere trasmessa dal beneficiario entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 12/01/2021.

SCARICA IL BANDO

Borse di studio ITS

L’Inps ha anche pubblicato il bando di concorso per l’assegnazione di borse di studio per la frequenza di istituti tecnici superiori (ITS) in favore dei figli o orfani ed equiparati (studenti fuori sede):

  • degli iscritti (dipendenti o pensionati) alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • dei pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici.

A bando 100 contributi dal valore di euro 4.000,00 per la frequenza da parte di studenti fuori sede di Istituti Tecnici Superiori (ITS).

Si considerano fuori sede gli studenti che frequenteranno nell’anno scolastico 2020/2021 un Istituto Tecnico Superiore che abbia sede in un Comune diverso da quello di residenza, distante da quest’ultimo almeno 100 chilometri e comunque in una provincia diversa, calcolata con riferimento alla distanza chilometrica più breve in relazione ad una qualsiasi delle vie di comunicazione esistenti, ad esempio ferroviaria o stradale.

La domanda deve essere trasmessa a decorrere dalle ore 12,00 del giorno 25 gennaio 2021 e non oltre le ore 12,00 del giorno 22 febbraio 2021.

SCARICA IL BANDO

Borse di studio universitarie

Infine, segnaliamo il bando di concorso “Borse di Studio per Corsi Universitari di laurea e Corsi Universitari di specializzazione post lauream” relativo all’anno accademico 2018 – 2019.

Il bando è destinato a figli o orfani ed equiparati:

  • degli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
  • degli iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale;
  • degli iscritti al Fondo Ipost.

Le borse a concorso sono più di 9.000 e variano tra i 1.000 e i 2.000 euro.

Per poter essere ammesso al concorso, lo studente deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • età inferiore ai 32 anni alla data di scadenza del Bando;
  • non aver già fruito, per l’anno accademico 2018/2019, di altre provvidenze analoghe erogate dall’Istituto, dallo Stato, dagli Enti regionali per il diritto allo studio universitario o da altre Istituzioni pubbliche o private di valore superiore al 50 % dell’importo della borsa di studio messa a concorso;
  • non essere risultati vincitori del Bando INPS “Collegi Universitari” per l’anno accademico per il quale si concorre.

Gli studenti che concorrono all’assegnazione delle borse di studio per corsi universitari di laurea devono inoltre essere in possesso dei seguenti e ulteriori requisiti:

  • non essere stati studenti ripetenti o iscritti fuori corso nell’anno accademico per il quale si concorre;
  • aver sostenuto tutti gli esami previsti dal piano degli studi scelto e approvato dall’Ateneo, relativi all’anno accademico per il quale si concorre;
  • aver conseguito tutti i crediti previsti dagli ordinamenti dei rispettivi corsi o del proprio piano di studi, in relazione all’anno accademico per il quale si concorre;
  • aver conseguito una media ponderata minima di 24/30 (data dalla somma dei voti di ogni esame, moltiplicata per il numero di CFU “crediti formativi universitari” di ogni esame, divisa per la somma di tutti i CFU conseguiti, escludendo i CFU degli esami senza votazione in trentesimi);
  • nel caso di conseguimento del diploma di laurea nel medesimo anno accademico per il quale si concorre, aver riportato una votazione non inferiore a 88 su 110 o equivalenti.

La procedura per l’acquisizione della domanda sarà attiva dalle ore 12,00 del giorno 27 gennaio 2021 fino alle ore 12,00 del giorno 1° marzo 2021.

SCARICA IL BANDO

[pro_ad_display_adzone id=78598]